Logo Usap

USAP - Unione Sportiva Amatoriale Poggibonsi

Articoli

Articoli USAP


Campionato Eccellenza Uisp 2018-19 – play-off

 

A. S. D. Vico d’Elsa – Usap ASD Elemac 3-2 (1-1)

 

 

Campionato Eccellenza Uisp 2018-19 – play-off

 

A. S. D. Vico d’Elsa – Usap ASD Elemac 3-2 (1-1)

 

Vico d’Elsa, 27/04/2019

  

Vico d’Elsa Asd: Andreola, Galliano, Ermini; Cibecchini, Neziri, Giubbolini; Paoletti (71’ Ciacci) Rossi(71’ Bianchi), Lorini, Fermi, Paolini .

A disposizione: Funaioli S., Miscia, Nesi, Marcoionni, Di Meglio, Grassini, Mancini.

All. Funaioli M

 USAP ASD Elemac: Volpi, Rocchi S. (60’ Mouslim), Rocchi F.; Pruneti, Pucci, Coppola; Pogosean, Fedi, Boldrini (68’ Rapaj), Saine, Metaj (50’ Puccio).

A disposizione: Romano, Vezzosi.

All. Pellegrino

Terna arbitrale di Siena: Sig. Bonari, coadiuvato dai Sigg.ri Pratelli e Pinzi.

Reti: 12’ Meziri, 15’ Pogosean, 57’ Paolini su rig., 66’ Lorini, 79’ Rapaj su rig.

 

Note: Cielo solleggiante frastasgliato, ogni tanto, da qualche nuvola che tenta di osteggiarlo, ma non ne ha la forza. Spettatori 48, concentrati, per la maggior parte, nella tribuna a solatio. Ammoniti Coppola e Pruneti nell’Usap.

Minuto iniziale di raccoglimento per cordogliare la gravissima perdita dell’allenatore Funaioli.

 Netta vittoria del Vico sull’Usap (ben più di quanto non dica la sottigliezza del risultato) nell’appendice di play-off del campionato 2018/19 che mette in palio un posto (Siena n. 2) per la partecipazione alle finali regionali cercando di toglierlo a chi, quel posto, l’aveva guadagnato sul campo e, cioè, la squadra arrivata al secondo posto dietro ai vincitori el Padovani di Colle Val d’Elsa.

 Tant’è, questa (indesiderata) appendice va di scena, al suo secondo atto (il primo aveva visto trionfare il Fomenta sul Campiglia), sul campo di Vico d’Elsa concedendo ai locali il vantaggio del pareggio per poter passare il turno in virtù della miglior posizione finale in classifica, e, sotto un caldo sole, le due squadre si affrontano a schieramenti ribaltati rispetto all’ultimo incontro, con il Vico che riesce a schierare, pur rimaneggiato, un buon undici titolare, mentre l’Usap deve necessariamente far fronte alle pesanti assenze con vere e proprie acrobazie tattiche.

 Pertanto, mentre il Vico si presenta con un classicheggiante 4-3-3, laddove gli esterni (Paolini e Paoletti) sono molto più volubili che statici e macinano un bel po’ di chilometri, l’Usap, nonostante che il suo unico risultato buono sia la vittoria, si schiera con un pressoché inedito 5-3-2, dove gli esterni (Pogosean e S. Rocchi) cercano generosamente la spinta e la superiorità del centrocampo, aiutati dall’enorme lavoro di Metaj che funge da punta, ma punta non la fa, anzi sì, a folate e sbocconcellamenti negli spazi che gli apre il solito, generoso, Boldrini.

 Le difese centrali sono entrambe tetragone, concedendosi di sganciarsi unicamente sui calci piazzati (di più i vichesi rispetto ai poggibonsesi….. non per niente il gol che apre le marcature è di Meziri….) per chiudere a doppia mandata la difesa topica delle aree alle minacce dei controversi attacchi.

A centrocampo è battaglia a campo aperto, in ogni settore del campo laddove primeggiano, per tenacia ed efficacia, Cibecchini da una parte e Pruneti dall’altra mentre gli interni si contendono le fasi di gioco secondo le rispettive caratteristiche con un passo in più per il Vico, nelle proposte d’attacco, in quanto Fermi è tanto pungente quanto, invece, è compassato Saine, una leggera preferenza per l’Usap per l’irruenza irrefrenabile di Fedi rispetto all’azione ragionatrice di Rossi.

 Sta di fatto che, dopo una prima decade di minuti di schermaglie più o meno improvvisate, la partita esplode sulla combinazione di punizione del Vico al 12’: palla a Lorini che si sgancia in fascia sinistra e lascia partire un fendente perpendicolarmente alla linea dell’area piccola che sorprende l’intera difesa ospite per depositarsi nei pressi di un Meziri lasciato inopinatamente tutto libero all’altezza del palo opposto per cui è un gioco da ragazzi accompagnare la palla in fondo al sacco.

 Per sua fortuna l’Usap non si scompone più di tanto, continua a macinare il suo gioco d’impatto a contrastare l’avversaria il più alta possibile fino a conquistarsi una punizione dal limite dell’area al 15’ che Pogosean battezza dentro la porta superando abilmente la barriera, senza dare tempo al portiere di abbozzare un’opposizione.

Il botta e risposta accende di fatto partita ed animi. Il Vico si rende conto che potrebbe divenire troppo rischioso continuare ad accettare la lotta fisica dell’avversaria nei pressi della propria area e, pertanto, avanza sensibilmente il baricentro del gioco riuscendo a tagliare tutti i rifornimenti per Boldrini che, sistematicamente, si ritrova sempre più lontano dalle linee di passaggio dei compagni.

 Gioco forte, nel frangente, l’hanno i due esterni alti del Vico che scendono a prendere la palla all’altezza dei terzini per avanzare in combutta con l’apparato centrale. In una di questa situazioni il Vico, al 22’, conquista una punizione interessante ai trenta metri dell’area dove, invece della battua in porta, cerca un’altra combinazione sul movimento a liberarsi di Fermi in piena area; non è fuorigioco poiché rimane attardato Pucci e, buon per l’Usap, che il suo centrale difensivo rimedia al mancato off-side respingendo sulla linea di porta la conclusione del dieci locale, una volta superata l’opposizione di Volpi.

 Al 24’ ancora un’altra punizione battuta da Paoletti in maniera talmente insidiosa da costringere Volpi al tuffo per respingere in calcio d’angolo. Dalla battuta dalla bandierina altra disattenzione della difesa ospite che consente la battuta ravvicinata di un avversario con palla che non esce poi così tanto lontano dal palo alla sinistra di Volpi.

 L’Usap pensa bene, allora, di alzare anche lei il proprio baricentro di gioco ed intensificare il pressing sul portatore di palla e sui tentativi di imbucata dalle retrovie. In questo frangente si esalta la fisicità e fluidità di Fedi che conquista, perde e riconquista una quantità industriale di palloni consentendo a Saine di congelare alcune situazioni intricate all’altezza della mediana di centrocampo con assoli imprendibili, pur lontani dall’area, o tenativi di allungare sulle fasce. Ma sia Pogosean (o Metaj) a destra che S. Rocchi a sinistra non riescono a capitalizzare al meglio il traversone in area consentitogli dalle opposizioni difensive, con sommo gaudio di Andreola che non fatica poi tanto a chiudere il cerchio della sfera. Lo stesso Pogosean (non pago del gol realizzato) tenta un tiro da lontano tanto velleitario quanto altissimo.

 Sotto questa cappa di attesa e disattesa arriva a conludersi uno scatenato, ed equilbrato (pelomeno sul piano ritmico ed agonistico) primo tempo.

 Ripresa che si avvia a schieramneti intonsi, ma si annusa che l’aria attorno alla rtroguardia dell’Usap comincia a farsi pesante.

 Il primo abbocco, più d’una sensazione, la concede Giubbolini che sale sul calcio piazzato dalla sinistra al 43’ ed impatta perfettamente in elevazione di testa, ma la traiettoria è di pochissimo oltre la traversa.

 Pellegrino prova a correre ai ripari offensivi inserendo Puccio al posto di uno sfinito Metaj che ha corso tanto con produzione minima. Il tempo per capire il nuovo assestamento che il Vico avvicina nuovamente il raddoppio al 51’ al termine di una lunga e pregevole azione personale di Fermi che penetra profondamente nell’area ospite attirando su di sé le maggiori attenzioni, per servire, poi, il rimorchio fuori area di Lorini che ha fra i piedi, in pratica, un rigore in movimento, ma il suo piattone forte non è preciso e sfiora il palo alla sinistra di Volpi.

 Un’azione simile il Vico la propone al 56’, stavolta, con Lorini protagonistache arriva in area dalla destra e serve Paoletti al centro dell’area per un tiro sbagliatissimo e fuori, mentre lì vicino anelava il passaggio, tutto solo dinanzi alla porta spalancata, Paolini.

 Ma è questione di poco per il nuovo vantaggio locale. Basta aspettare un minuto e Lorini, con movimento improvviso ed esperto all’imbocco dell’area, induce Coppola all’intempestivo intervento che è causa del calcio di rigore assegnato dall’attento Sig. Bonari. Paolini si incarica della realizzazione spiazzando Volpi sulla sua sinistra.

 Pellegrino, allora, perso per perso, inserisce la terza punta Mouslim, togliendo S. Rocchi per ricomporre la difesa a quattro allargando F. Rocchi. La vivacità del nuovo entrato si fa immediatamente sentire allorchè raccoglie un dritto passaggio sul pallone recuperato da Boldrini per chiudere il triangolo con il movimento ad arco di Puccio, che finta l’intervento disorientando la coppia centrale avversaria che lascia passare la palla, ma si disorientano anche gli attaccanti gialloblù che ne perdono la deriva e Andreola ha gioco facile, infine, a recuperare la sfera e sventare la possibile minaccia.

 Il Vico adesso opera quasi esclusivamente di rimessa aspettando l’Usap all’altezza della propria tre quarti e ripartire veloce in sede di riconquista del pallone. E’ quanto succede al 66’ allorchè con un lungo lancio innescano la progressione di Lorini che sorprende Pruneti sgusciandogli via. Il difensore ospite non può che franargli addosso giunti in corsa al limite dell’area, sarebbe un’espulsione colossale per fallo da ultimo uomo, ma l’arbitro soprassiede scovando un giallo nelle pieghe del regolamento fra le proteste (alcune becere ed ossessive) dei locali.

 Alfine mette tutti d’accordo Lorini calciando forte la punizione dentro la rete, sorprendendo la posizione di Volpi.

 Subito dopo si muove anche la panchina del Vico con l’ingresso di Bianchi e Ciacci (al posto di Paoletti e Rossi) a rinsaldare il centrocampo in previsione del forcing finale dell’Usap (che aveva, nel frattempo, inserito Rapaj al posto di Boldrini).

 Forcing che avviene sì, ma a folate, sempre più rade e distanti l’una dall’altra facendosi sfuggire via minuti preziosi e senza mai intaccare feralmente il comparto difensivo locale.

 Il Vico, anzi, ha anche un’ultima opportunità in contropiede a campo aperto nella combinazione Lorini – Paolini, ma quest’ultimo si allarga troppo in profondità e non riesce a far ritornare efficacemente la palla al compagno smarcatosi in area.

 La partita, alfine, si conclude sulla concessione, abbondantemente generosa, del rigore in favore dell’Usap sull’iniziativa di Mouslim che penetra in area dalla destra capitombolandovi dentro sull’opposizione di Meziri.

 Al 79’, pertanto, Puccio suggella il risultato come da tabellino superando Andreola con un forte diagonale di cui, peraltro, aveva intuito la direzione.

 Adesso il Vico attende di giocarsi il suo (sacrosanto) diritto ad andare a disputare le finali regionali attendendo sul proprio terreno la compagine del Fomenta (terza classificata) in una finale sportivamente più giusta, ricordando che il nostro (vituperato) campionato a “sole” 14 squadre, il 30 marzo (per la vincitrice) ed i primi di aprile per le altre era già finito, mentre in altre province, lo stesso torneo, termina a ridosso delle partite di finale, con il vantaggio di possedere ancora un rodaggio di campionato che le nostre (il Padovani ad esempio?) potrebbero avere smarrito……..

 

Gli Ultimi Migliori:

 

Vico                                 Lorini          Punti 5

                                         Cibecchini      "    3

                                         Paolini             "    1

                                         Meziri              "     1

Usap                               Pogosean       "    5

                                         Fedi                  "    3

                                         Pruneti            "    1

                                         Pucci               "    1

 

 

 

Mariano Rocchetta

 


News Sale e Pepe Pensieri del Presidente
Campionato Eccellenza UISP 2019/2020– 9ª...
Campionato Provinciale UISP 2019/2020 – 8&or...
Campionato Eccellenza UISP 2019/2020– 7ª...
COPPA TOSCANA 2019-2020 : 2° GIORNATA
USAP ASD ELEMAC - G. S. PIEVESCOLA 1-3 (1-1)
Campionato Eccellenza UISP 2019/2020– 5ª...
COPPA TOSCANA 2019-2020 : 1° GIORNATA
PARTE LA COPPA TOSCANA
Campionato Eccellenza UISP 2019/2020– 4ª...
SORTEGGI COPPA TOSCANA
Campionato Eccellenza Uisp 2019-20 – 2ª...
Campionato Eccellenza UISP 2019/2020 -1ª gior...
Campionato Eccellenza Uisp 2018-19 – play-of...
Campionato Eccellenza UISP 2018/2019 – 25&or...
Campionato Provinciale UISP 2018/2019 – 24&o...
Campionato Provinciale UISP 2018/2019 – 22&o...
Campionato Eccellenza UISP 2018/2019– 20&ord...
Campionato Eccellenza UISP 2018/2019 – 19&or...
Campionato “Eccellenza” UISP Provincia...
Campionato 2018/2019 – 17ª giornata &n...
Campionato Eccellenza UISP 2018/2019 – 16&or...
  Campionato Eccellenza UISP 2018/2019&ndash...
Coppa Toscana UISP 2018/2019 - quarti di finale ...
  Campionato Eccellenza UISP 2018/2019&ndash...
  Campionato Eccellenza Uisp 2018-19 –...
Coppa Toscana UISP 2018/2019 dalla Redazione di ...
Coppa Toscana UISP 2018/2019 dalla Redazione di ...
Campionato Eccellenza UISP 2018/2019 – 12&or...
  Campionato Provinciale UISP 2018/2019 &nda...
Coppa Toscana UISP 2018/2019   dalla Redaz...
USAP - VICO 1-1   I NON VOTI   di Ve...
ANCAIANO - USAP   I NON VOTI   di Ve...
USAP ASD ELE.MAC - CAMPIGLIA 0-0   I NON VO...
usap asd ele.mac - cus siena  6-0   &n...
Shqiperia - Usap 1-2   i non voti   ...
USAP ASD ELEMAC - ASD FOMENTA FC 4-2   I NO...
MOBILI SACCHINI - USAP 1-1   I NON VOTI &n...
UOPINI - USAP   I NON VOTI   di VENC...
USAP - GRACCIANO   I NON VOTI
PADOVANI USAP   I NON VOTI   di Venc...
USAP ASD ELE,MAC - MARCIALLA CITY 1-1   I N...
VICO USAP 0-0 - I NON VOTI   istantanee, fr...
USAP - ANCAIANO  0-0   I NON VOTI &nb...
CAMPIGLIA - USAP 1-2   I NON VOTI   ...
USAP - SANGIMIGNANO   I NON VOTI   D...
IL RITORNO DI  VENCESLAO PISQUINI  ...
libertas tavarnelle - usap asd ele.mac   I ...
CUS SIENA - USAP   del 12/11/2016  ...
USAP - SHQIPERIA   I NON VOTI   di V...
Fomenta-Usap   I NON VOTI   di Balda...
Usap-Mobili Sacchni   Incapacciature, piagn...
Staggia - Usap I NON VOTI Brancolamenti, barcoll...
USAP-UOPINI I NON VOTI Impressioni, sovraimpress...
GRACCIANO-USAP I NON VOTI di Venceslao Pisquini,...
GLI ESAMI NON FINISCONO MAI Voti e giudizi del pr...
GLI ESAMI NON FINISCONO MAI Voti e giudizi del pr...
GLI ESAMI NON FINISCONO MAI Voti e giudizi del pr...
GLI ESAMI NON FINISCONO MAI Voti e giudizi del pr...
GLI ESAMI NON FINISCONO MAI Voti e giudizi del pr...
GLI ESAMI NON FINISCONO MAI Voti e giudizi del pr...
PARLIAMONE CON.....il ricordo del "Capoccio" Ru...
PARLIAMONE CON.....Fabio Mariottini   R...
PARLIAMONE CON.....Francesco Salvi    ...
PARLIAMONE CON.....Fabiano Simi    Rub...
PARLIAMONE CON.....Lorenzo Finetti    ...
PARLIAMONE CON.....Valentina Cameli    ...
PARLIAMONE CON.....Enrico Fornai  Rubrica&nb...
PARLIAMONE CON.....Marco Poli Rubrica quindic...
PARLIAMONE CON.....Simone Viciani Rubrica qui...
PARLIAMONE CON.....Antonio Grillandini Rubric...
PARLIAMONE CON.....Alessia Bellucci Rubrica q...
PARLIAMONE CON.....Giacomo Dei Rubrica quindi...
PARLIAMONE CON.....Francesco Scarpetti Rubric...
PARLIAMONE CON.....Emilio Bruni Rubrica quind...
PARLIAMONE CON.....Franco Celetti Rubrica qui...
PARLIAMONE CON.....Riccardo Tognazzi Rubrica ...
PARLIAMONE CON.....Luciano Zazzeri Rubrica qu...
PARLIAMONE CON.....Marco Vignozzi Rubrica qui...
PARLIAMONE CON......Ivo Tortelli Rubrica quindicin...
PARLIAMONE CON......Luciano Corsi Rubrica qui...
USAP - FIANO 2 - 1Nell'ultima gara amichevole pri...
ANCHE SE ONOREVOLMENTE FINISCE LA STAGIONE DI COPP...
COPPA DI LEGA - ANDATA DEGLI OTTAVI -------------...
Gare: Ancora cinquina per l'Usap, questa volta la...
COPPA TOSCANA: USAP-LA SCALESE 0-5 Rinviata Campi...
Coppe: Sconfitte esterna di misura per Campig...
TORNANO LE COPPE: L'USAP PER PRIMA MARTEDI 23&nbs...
COPPA DI LEGA: IL CAPEZZANA OTTIENE IL LASCIPASSAR...
TORNA LA COPPA DI LEGA Ritorno degli ottavi: Usap...
COPPA DI LEGA: Asd CAPEZZANA - USAP Asd  0 - ...