Logo Usap

USAP - Unione Sportiva Amatoriale Poggibonsi

Articoli

Articoli USAP


 

Campionato Eccellenza Uisp 2018-19 – 13ª Giornata

 

A. S. D. Vico d’Elsa – Usap ASD Elemac 1-0 (1-0)

 

 

 

 

Campionato Eccellenza Uisp 2018-19 – 13ª Giornata

 

A. S. D. Vico d’Elsa – Usap ASD Elemac 1-0 (1-0)

 

Vico d’Elsa, 12/1/2019

 

Vico d’Elsa Asd: Andreola, Neziri, Ermini; Di Meglio (60’ Ciacci), Paoletti, Giubbolini; Grassini, Rossi (62’ Bianchi), Marcoionni, Nidiaci, Paolini (64’ Lorini).

A disposizione: Vargas, Agnorelli, Nesi, Russo,Trotta, Miscia.

All. Funaioli .

 

USAP ASD Elemac: Volpi, Castaldo S. (41’ Pogosean), Rocchi F.; Coppola (41’ Giannini), Castaldo V., Pucci ; Pruneti, Fedi (60’ Saine) , Mouslim (65’ Boldrini).., Ademi, Rapaj.

A disposizione: Romano, Caropreso, Damiani, Metaj, Galiano.

All. Pellegrino

 

Arbitro: Sig. Landi di Siena.

 

Rete: 38’ Marcoionni.

 

Note: Cielo limpido con sole che accarezza la tribuna (oibò!….eh, sì….) disorientando i contorni nelle pupille dei 58 spettatori, ma temperatura da paesi nordici. Ammoniti. Ermini, Paoletti e Ciacci nel Vico; Mouslime Rapaj nell’Usap. Espulsi entrambi gli allenatori sul finire della partita, per uno show tanto triste, quanto indesiderato.

 

 

Confronto n. 27 fra Vico ed Usap, che arride ai padroni di casa in virtù di un finale di primo tempo un tantinello fortunoso, in cui si usufruisce del “classico” regalo dell’ex (stavolta, a favore), e di una ripresa nella quale ratifica il successo con alcune occasioni (anche clamorose, uso la spingardata alta di Bianchi a porta vuota!) sbagliate prima di finire con patemi d’animo, nemmeno tanto accentuati, peraltro, sicuramente non figli dell’unico salto in gola del 52’ allorché Ademi zappa il terreno anziché battezzare la palla in gol nell’unica azione pericolosa dell’Usap ad opera di Mouslim..

 

Entrambe le formazioni arrivano all’appuntamento con schieramenti molto studiati ed organici ridondanti, prova ne siano gli accomodamenti in panchina di Lorini, Bianchi e Trotta, da una parte, Boldrini, Giannini e Pogosean, dall’altra (tanto per fare i nomi di alcuni co-protagonsti anche in un recentissimo passato).

 

Il Vico propone come “falso nueve” il dez Richard che, orfano della sua profondità preferita (Lorini), trasponde il suo scibile tecnico nelle coordinate con Paolini piuttosto che con Marcoionni. Quest’ultimo ama agire d’imbracciatura, partendo solitamente dalla sinistra per accentrarsi a recepire la sponda del Biondo, oppure, volendo, affondare in fascia per anteporre il piacere dei compagni invece delle sue esigenze, anche se Nidiaci ci mette il naso e non la testa sul baciato del 17’. A centrocampo il gioco è coordinato integralmente dal lavoro oscuro di Rossi che fa accarezzare la sua “morte nera” a (pressochè) tutto il comparto dirimpetto intimidendoli, limitandoli, sparpagliandoli fino a costringerli a lavorare in unobarradue in meno e spesso al di sotto della linea della terra di mezzo, consentendo, altresì, a Di Meglio di ragionare praticamente in carrozza ogni passaggio, ogni appoggio, ogni apertura. Al pressing ci pensano gli esterni (Ermini e Grassini, in particolare, anche se con alterni risultati) in modo che il Giubba possa presentarsi come torrealfiereecavallo aggiunto nella preparazione delle trame di gioco. Neziri e Paoletti si occupano delle punte; più vacuo il primo contro le mosse guizzanti di Mouslim ma che argina con crescente efficacia. Il portiere, Andreola, se ne sta tutta la partita sulla sedia a sdraio a godersi quel solicino che imporpora l’orizzonte riverberandosi sui contorni del campo, poiché, a fine partita, salgono a ben 164 minuti (oltre i vari recuperi) che l’Usap Asd Elemac (qui sotto riportata) non tira una volta che è una entro il rettangolo della porta avversaria! (in pratica dal 2-1 di Pogosean a Sangimignano).

 

Allacciandosi, pertanto, a quanto sopra l’Usap risponde con un tridente slargato ed amorfo dove la punta centrale Ademi si ritrova più volte accoppiato a….. Pruneti, anziché agli altri due esterni, poiché Rapaj veleggia, orfano del piede destro, a distanza siderale dall’area di rigore tanto che quei duetti con il connazionale di inizio stagione paiono già preistoria (e ad Ermini non par vero andar ad attaccarlo accanto a Salvo) e Mouslim ingaggia un lungo duello ancillare con Neziri (nel quale trova anche il giallo) per riuscire a venire a capo della situazione. Il centrocampo ospite è fatto di attendisti, pressing parsimonioso, anche se, a volte, vincente, ma giro della palla approssimativo, tre passaggi di fila vengono accompagnati da”olè” di giubilo e, soprattutto, un’intersecazione di diagonali che porta al tiro, per ben quattro volte, il non proprio aduso capitan Pruneti (una anche da posizione molto ghiotta) con esiti che non passeranno agli annali. Il contraccolpo con il “gioco” avversario è ferale: Coppola, in particolare, viene spesso aggredito in coppia ed è costretto a muoversi in emergenza perenne mentre Fedi appare sempre con una marcia in meno, sempre a rincorrere, anziché proporre. E’ chiaro che il comparto difensivo viene chiamato ad un doppio lavoro (contenimento + avvio dell’azione) e, spesso, preferisce saltare il fossato, anzi, lanciare lungo nella speranza che la palla sia meglio giocata un po’ più avanti. Salvo Castaldo deve venire a capo delle invenzioni di Marcoionni e ciò gli porta via tutto il tempo che potrebbe dividere con gli inserimenti. Un po’ più vivace appare l’esperto Rocchi, soprattutto perché Paolini, pur volenteroso, non è ficcante ed è di facile lettura. L’enormità del lavoro è sulle spalle dell’accoppiata centrale Pucci/V. Castaldo, ben consci che, almeno loro, non possono abbassare la guardia poiché, quando succede, arriva l’1-0 del Vico, avviato da Nidiaci che intuisce il movimento di Castaldo per bruciarlo e servire, alla fine, Marcoionni per la rasoiata che, in definitica, decide la partita. Volpi, sul goal, non ha potuto nulla, ma riesce a tenere a galla l’Usap, nel corso della ripresa con almeno tre interventi sopra le righe, dandole quella possibilità temporale che la squadra gialloblù non è riuscita a capitalizzare.

 

La ripresa viene affrontata dall’Usap con un doppio, vitale, inserimento nell’intento di stravolgere carte e poteri in tavola: Giannini per Coppola per proporre perlomeno l’idea del gioco, o almeno le sue geometrie; Pogosean al posto di Salvo, perso nelle serpentine di Marcoionni, per fargli sentire il morso del lupo e poter sfruttare la fascia destra come solo il moldavo nei suoi cenci sa fare. Il risultato è una maggiore presenza nella tre quarti locale, quasi ad impensierire un’avversaria che aveva tracimato con troppa facilità oltre il confine della linea bianca mezzana nel corso del primo tempo.

 

E, volendo, non sarebbe risultata nemmeno tanto peregrina la mossa, un azzardo calcolato che avrebbe anche potuto rivoltarsi contro nell’economia del tempo. Ma quando Ademi non coglie il “gift” da sotto l’albero che Mouslim gli confeziona (è vero... anche con la complicità della gaffe di Grassini) e, conseguentemente, neanche il risultato di 1-1, l’intera squadra si sente come svuotata e predestinata ad una fine incipiente cominciando a sbagliare anche i passaggi più elementari.

 

Valutato lo schock anafilattico che poteva provocare il pareggio (pressoché fatto, ricordiamolo) dell’Usap, il Vico adombra soluzioni d’innervamento nella spina dorsale dello schieramento e, con cadenza, biminutale, inserisce prima Ciacci al posto dell’endemico Di Meglio, poi Bianchi per continuare la mole di lavoro di un Rossi claudicante e, infine, bomber Lorini per incarnarne lo “spauracchio” per eccellenza.

 

Nel giro di un paio di minuti il Vico sfiora il raddoppia altrettante volte. Prima Marcoionni si fa mezza tre quarti avversaria portandosi a spasso qualche difensore per arrivare al tiro dal limite dell’area, solo, davanti a Vopi, che risponde da campione ribattendogli la conclusione con un tuffo da “leopardo delle nevi”. Poi l’occasione è tutta per bomber Lorini, nella sua “classica” progressione in profondità che Nidiaci riconosce e premia alla grande, ma, una volta arrivato di fronte a Volpi, stavolta, è il portierone dell’Usap che irretisce la belva feroce costringendolo ad un tiro forte, ma centrale, ribattendolo con destrezza.

 

Una bella uscita a terra di Volpi a bloccare un bel cross dalla destra con destinazione le posizioni di Lorini e Ciacci, tutti soli, anticipa di alcuni minuti quella che rimane l’opportunità più colossale per i padroni di casa allorché, al 70’, un’ennesimo affondo di Marcoionni fa scorrere un invitante passaggio per il rimorchio di Bianchi che, con Volpi in recupero sulla traiettoria ed un’abbondante specchio della porta in vista, da un paio di metri, fa sorvolare al pallone la traversa per fargli controllare come stanno, al freddo, le piantine, presenti nel campo dietro la porta.

 

Sarebbe stato bello, per l’Usap, che, dopo l’importante messe di gol sbagliati dal Vico, fosse arrivata la beffa finale nel (tentativo di) l’arrembaggio finale, ove sono stati inseriti anche Saine e Boldrini (nell’ordine) per comporre un “quadriente” (4-2-4) opprimente, ma, allo stato pratico, inefficace e inoffensivo.

 

La partita si conclude mestamente sul risultato codificato al 38’ da Marcoionni, nonostante gli ultimi sette minuti di recupero, inutili come il teatrino finale tra i due allenatori che ha comportato il loro inevitabile allontanamento dal campo e di un epilogo di cui avremmo tanto volentieri fatto a meno.

 

 

I MIGLIORI - VICO : MARCOIONNI             Punti  5

                                   ROSSI                             "      3

                                   DI MEGLIO                      "     1

 

                       USAP : VOLPI                        Punti  5

                                     PUCCI                            "     3

                                     ROCCHI                         "     1

 

 

 

Mariano Rocchetta


News Sale e Pepe Pensieri del Presidente
Campionato “Eccellenza” UISP Provincia...
Campionato 2018/2019 – 17ª giornata &n...
Campionato Eccellenza UISP 2018/2019 – 16&or...
  Campionato Eccellenza UISP 2018/2019&ndash...
Coppa Toscana UISP 2018/2019 - quarti di finale ...
  Campionato Eccellenza UISP 2018/2019&ndash...
  Campionato Eccellenza Uisp 2018-19 –...
Coppa Toscana UISP 2018/2019 dalla Redazione di ...
Coppa Toscana UISP 2018/2019 dalla Redazione di ...
Campionato Eccellenza UISP 2018/2019 – 12&or...
  Campionato Provinciale UISP 2018/2019 &nda...
Coppa Toscana UISP 2018/2019   dalla Redaz...
Campionato Eccellenza UISP 2018/2019– 10&ord...
  Campionato Provinciale UISP 2018/2019 &nda...
Coppa Toscana UISP 2018/2019 – 1ª Giorn...
  Campionato Eccellenza UISP 2018/2019 &ndas...
  Campionato Eccellenza UISP 2018/2019&ndash...
  Campionato Eccellenza UISP 2018/2019 &ndas...
Campionato Eccellenza Provinciale 2018/2019 4&ord...
  Campionato “Eccellenza” UISP P...
  Campionato Eccellenza UISP 2018/2019&ndash...
  Campionato Eccellenza UISP 2018/2019&ndash...
Campionato Eccellenza UISP 2018/2019– 1ª...
In " info comunicati Eccellenza " sono disponibi...
Riparte la stagione Amatori UISP  
FINALISSIMA COPPA TERRITORIALE   USAP ANCAI...
PLAY - OFF PLAY - OUT
26ª ed ultima giornata 2017/18   USAP ...
USAP - MOBILI SACCHINI 0-1   I MIGLIORI - S...
23ª giornata Campionato UISP Provinciale (Sia...
USAP - VICO 1-1   I NON VOTI   di Ve...
ANCAIANO - USAP   I NON VOTI   di Ve...
USAP ASD ELE.MAC - CAMPIGLIA 0-0   I NON VO...
usap asd ele.mac - cus siena  6-0   &n...
Shqiperia - Usap 1-2   i non voti   ...
USAP ASD ELEMAC - ASD FOMENTA FC 4-2   I NO...
MOBILI SACCHINI - USAP 1-1   I NON VOTI &n...
UOPINI - USAP   I NON VOTI   di VENC...
USAP - GRACCIANO   I NON VOTI
PADOVANI USAP   I NON VOTI   di Venc...
USAP ASD ELE,MAC - MARCIALLA CITY 1-1   I N...
VICO USAP 0-0 - I NON VOTI   istantanee, fr...
USAP - ANCAIANO  0-0   I NON VOTI &nb...
CAMPIGLIA - USAP 1-2   I NON VOTI   ...
USAP - SANGIMIGNANO   I NON VOTI   D...
IL RITORNO DI  VENCESLAO PISQUINI  ...
libertas tavarnelle - usap asd ele.mac   I ...
CUS SIENA - USAP   del 12/11/2016  ...
USAP - SHQIPERIA   I NON VOTI   di V...
Fomenta-Usap   I NON VOTI   di Balda...
Usap-Mobili Sacchni   Incapacciature, piagn...
Staggia - Usap I NON VOTI Brancolamenti, barcoll...
USAP-UOPINI I NON VOTI Impressioni, sovraimpress...
GRACCIANO-USAP I NON VOTI di Venceslao Pisquini,...
GLI ESAMI NON FINISCONO MAI Voti e giudizi del pr...
GLI ESAMI NON FINISCONO MAI Voti e giudizi del pr...
GLI ESAMI NON FINISCONO MAI Voti e giudizi del pr...
GLI ESAMI NON FINISCONO MAI Voti e giudizi del pr...
GLI ESAMI NON FINISCONO MAI Voti e giudizi del pr...
GLI ESAMI NON FINISCONO MAI Voti e giudizi del pr...
PARLIAMONE CON.....il ricordo del "Capoccio" Ru...
PARLIAMONE CON.....Fabio Mariottini   R...
PARLIAMONE CON.....Francesco Salvi    ...
PARLIAMONE CON.....Fabiano Simi    Rub...
PARLIAMONE CON.....Lorenzo Finetti    ...
PARLIAMONE CON.....Valentina Cameli    ...
PARLIAMONE CON.....Enrico Fornai  Rubrica&nb...
PARLIAMONE CON.....Marco Poli Rubrica quindic...
PARLIAMONE CON.....Simone Viciani Rubrica qui...
PARLIAMONE CON.....Antonio Grillandini Rubric...
PARLIAMONE CON.....Alessia Bellucci Rubrica q...
PARLIAMONE CON.....Giacomo Dei Rubrica quindi...
PARLIAMONE CON.....Francesco Scarpetti Rubric...
PARLIAMONE CON.....Emilio Bruni Rubrica quind...
PARLIAMONE CON.....Franco Celetti Rubrica qui...
PARLIAMONE CON.....Riccardo Tognazzi Rubrica ...
PARLIAMONE CON.....Luciano Zazzeri Rubrica qu...
PARLIAMONE CON.....Marco Vignozzi Rubrica qui...
PARLIAMONE CON......Ivo Tortelli Rubrica quindicin...
PARLIAMONE CON......Luciano Corsi Rubrica qui...
USAP - FIANO 2 - 1Nell'ultima gara amichevole pri...
ANCHE SE ONOREVOLMENTE FINISCE LA STAGIONE DI COPP...
COPPA DI LEGA - ANDATA DEGLI OTTAVI -------------...
Gare: Ancora cinquina per l'Usap, questa volta la...
COPPA TOSCANA: USAP-LA SCALESE 0-5 Rinviata Campi...
Coppe: Sconfitte esterna di misura per Campig...
TORNANO LE COPPE: L'USAP PER PRIMA MARTEDI 23&nbs...
COPPA DI LEGA: IL CAPEZZANA OTTIENE IL LASCIPASSAR...
TORNA LA COPPA DI LEGA Ritorno degli ottavi: Usap...
COPPA DI LEGA: Asd CAPEZZANA - USAP Asd  0 - ...