Logo Usap

USAP - Unione Sportiva Amatoriale Poggibonsi

Articoli

Articoli USAP


 

Campionato Provinciale UISP 2018/2019 – 11ª Giornata

 

 

 

 

SAN GIMIGNANO SPORT – USAP ASD ELEMAC 1-2 (0-1)

 

 

 

Campionato Provinciale UISP 2018/2019 – 11ª Giornata

 

Sangimignano, 15/12/2018.

 

SAN GIMIGNANO SPORT – USAP ASD ELEMAC 1-2 (0-1)

 

SAN GIMIGNANO: Bettini, Targi F.(62’ Carmusciano), Bruni; Targi A. (48’ Borgianni), Montagnani, Panichi; Governa G. , Parigi, (67’ Bassi G.), Guarino, Gelli (79’ Logi), Guazzini. Codella.

A disposizione: Ulivelli, Mannozzi, Bassi F., Greco, Aldinucci.

All. Caldini.

 

USAP ASD: Volpi, Castaldo S., Rocchi F.; Giannini, El Azhari, Pruneti; Fedi, Vezzosi (41’ Pogosean ), Boldrini (61’ Galiano), Ademi,Rapaj (64Bertola).

A disposizione: Romano, Damiani, Rocchi S., Patoku, Caropreso, Coppola.

All. Pellegrino.

 

Reti: 15Ademi, 59’ Guarino, 77’ Pogosean.

 

Arbitro: Sig. Callaioli di Siena.

 

Note: Giornata serena con cielo terso e spigliato, poggetto appena sferzato da vento radente che acuisce le punte di freddo. Ma non osta la bella giornata, terreno in sintetico lussureggiante, evidenziando i suoi tratti ammorbidenti sulel lunghe gittate. Spettatori 30. Ammoniti: Targi, Guarino e G. Governa nel Sangimignano; Rapaj nell’Usap.

 

 

L’Usap Asd Ele.mac piazza la quinta vittoria consecutiva in trasferta espugnando il campo di un tosto, quanto volitivo San Gimignano al termine di una partita composta da numerose occasioni da gol (oggi pomeriggio le difese si sono prese un turno di riposo), ritmo frenetico e tambureggiante, gioco arioso e spazioso, prodezze in serie del portiere dell’Usap (che ha stretto anche un patto di ferro con pali e traverse), assalti all’arma bianca provenienti da entrambe le fasce dal clan sangimignanese, una decisione paradossale che ha rischiato di annacquare una direzione di gara oculata, all’ultimo grido, dai connotati casariniani, un rush finale al cardiopalma, da non suggerire a chi soffre di latenti debolezze cardiache.

 

Di fatto è stata una gara che mantenuto intatte le caratteristiche che hanno fatto la storia di questo confronto che si gioca ininterrottamente dal 2001/2002 e che vede in vantaggio la più titolata Usap, anche se non di molto.

 

Veniamo alle formazioni con il Sangimignano che appronta il suo tourbillon d’attacco preferendo agire lungo le fasce laterali con Guazzini da una parte e Governa dall’altra in modo da tenere bassissimi sia S. Castaldo che F. Rocchi che, di fatto rarefano i loro avanzamenti laterali. Guarino si muove sia da centravanti classico che da punta di movimento invitando Gelli agli inserimenti in area con i quali il dieci locale riesce a concludere più volte anche se non con molta fortuna. La fase difensiva è pressoché ignorata poiché Montagnani viene lasciato spesso da solo contro le intemperie (Ademi) da un Panichi fin troppo propositivo e dai due esterni che galoppano in su e giù con tanto spreco di fiato a contraltare dell’efficacia delle loro azioni. Parigi e A. Targi si incaricano di tenere unite le fila del gioco, soffrendo ad inizio partita, ma prendendo il sopravvento quando la mobilità del tridente avversario viene a scemare. Di suo canto l’Usap inventa l’ennesima coppia centrale schierando a fianco del poliedrico Vezzosi il giovane El Azhari che, dopo i primi attimi di apprendistato, comincia a muoversi con maggiore disinvoltura ed efficacia. A fine tempo il “Vezzo” alza bandiera bianca al malanno muscolare ed ecco che l’inedito offre una nuova pagina con l’ingresso di Pogosean ad inizio ripresa. Sulle fasce, come detto, sia Castaldo che Rocchi hanno il suo daffare ad arginare l’allargamento dell’attacco locale e non si concedono molti voli pindarici. Ne patisce, alla lunga, la sostanziosità del centrocampo ospite che vede capitan Pruneti più ingobbito che mai nella rincorsa degli altri, Fedi a dover discernere fra la libertà concessagli di andare al tiro da ogni posizione e le mansioni di copertura sull’uomo di riferimento lasciando, in definitiva, al solo Giannini doversi peroccupare di contrastare e rilanciare, in particolare, nelle zone di campo a ridosso del tridente d’attacco. Tridente che, nel primo tempo, appare spuntato (ed innervosito) dalle parti di Rapaj (colpevole l’ammonizione reciproca con Targi per battibecchi vari), ma che esprime buoni propositi nell’intesa fra Ademi e Boldrini.

 

La prima offesa della gara è dell’Usap con Ademi che si libera sulla destra, sul suo piede preferito, ma che strozza il diagonale da buona posizione liberandolo fuori sul lato opposto. Poco dopo è Boldrini a liberarsi al limite dell’area per un tentativo di aggiramento del portiere, lodevole nelle intenzioni, ma tenero nel risultato. Il Sangimignano risponde con una forte punizione centrale che Volpi smanaccia centralmente ed il tiro di Parigi sulla ribattuta viene rimpallato.

 

All’altezza del quarto d’ora la partita esplode nel risultato. Il Sangimignnao sfonda sulla sinistra con Guazzini che mette un lungo traversone che passa l’intera area per adagiarsi sulla testa dell’avanzato Panichi che, in controtempo sul piazzamento di Volpi, coglie piena la traversa. Si ingenera un furioso batti e ribatti sul rimbalzo, ma quando la palla viene liberata ecco che nasce il contropiede perfetto dell’Usap laddove Boldrini controlla sulla tre quarti, finge la profondità attirando su di sé l’attenzione della coppia centrale difensiva, per servire la sovrapposizione di Ademi che controlla abilmente di sinistro per freddare con preciso tocco di destro l’uscita di Bettini.

 

Il Sangimignano pare accusare il colpo, tanto è vero che al 18’ uno scambio sul corto, al limite dell’area, fra Giannini e Boldrini, manda quest’ultimo a ragionare con il portiere che, tuttavia, è bravissimo ad arpionare di piede il tocco dell’attaccane avversario a superarlo.

 

Al 22’ ancora l’Usap pericolosa con lancio per Ademi che beffa la difesa locale sull’uscita del portiere, ma si allarga sulla sinistra e, con uno spiraglio ridottissimo di porta vuota, non azzarda la conclusione di sinistro per aggiustarsi la palla sull’altro piede permettendo, così, a Montagnani di rinvenire e sventare il pericolo.

 

Con lo scemare del movimento ad intersecare le linee di passaggio del tridente ospite, aumenta la libertà di spinta del centrocampo sangimignanese che sfrutta alla meglio l’uomo in più che l’effetto schieramenti gli concede. Il ritmo locale comincia a farsi più frenetico e, lentamente, la linea dell’Usap arretra verso la propria area.

 

Al 27’ la tambureggiante azione locale libera al tiro dal limite Guazzini, il suo diagonale non appare irresistibile, ma passa l’opposizione difensiva fino a stamparsi contro il palo opposto e rientrare nell’area dove l’intervento in spaccata di Vezzosi impedisce ad un attaccante neroverde di concludere felicemente il tap-in.

 

Un minuto dopo è l’occasione di Gelli per poter tirare dai venti metri con ampia libertà di manovra, ma la sua conclusione finisce a lato di un palmo.

 

La partita comincia a farsi incandescente ed è in questo frangente che scaturisce l’episodio Targi/Rapaj che il sig. Callaioli redarguisce sul nascere.

 

La spinta del Sangimignano alla ricerca del pareggio si fa sempre più insistente e, stavolta, è compito di Volpi firmare il libro delle presenze con tre parate, non difficilissime, ma che infondono buona fiducia nei compagni.

Al termine del tempo Vezzosi è costretto ad uscire claudicante e, ad inizio ripresa, sarà sostituito da Pogosean con la creazione di una coppia centrale MM (moldava/marocchina) che si carica sulle spalle tutto il peso della difesa ad oltranza che si sta preparando per l’Usap con il fischio d’avvio del tempo.

 

Ma prima di tutto ciò c’è il guizzo di Rapaj, dopo un paio di minuti, che raccoglia palla sulla tre quarti, finge la linea laterale, ma si accentra per sparare un forte sinistro che Bettini è lestissimo a deviare in tuffo a fil di palo.

 

Poi, torna in cattedra il Sangimignano, in particolare, con l’ingresso di Borgianni al posto dell’ammonito Targi. Si alza il tasso tecnico locale ed il gioco ne beneficia visibilmente fino ad arrivare alla punta dell’iceberg del 51’ allorché da un’azione di sfondamento del fronte destro e palla rimessa in area gli attaccanti locali si esibiscono in tre tiri consecutivi con una libertà di esecuzione da difesa avversaria in vacanza, ai quali risponde Volpi con altrettante tre parate, l’una più pazzesca della precedente, salvando e rinviando la capitolazione della propria porta.

 

Al 55’ è ancora Borgianni che serve perfettamente Gelli per un tiro che trova pronto Volpi ad una nuova, vincente, risposta.

 

Ma oramai l’odore del pareggio locale si fa sempre più acre e quando scocca il minuto 59, al culmine dell’ennesimo sfondamento laterale, stavolta a sinistra, Guazzini spara il colpo vincente verso la porta dell’Usap, ma sulla riga di porta c’è Guarino che, invece di disinteressarsene, ci mette il capino e ribadisce in rete, sotto la traversa. Sarebbe un fuorigioco sesquipedale (è fermo, accanto a Volpi), ma l’arbitro non se ne accorge e concede la rete del pareggio al Sangimignano, nonostante le reiterate proteste ospiti.

 

Tuttavia, questo colpo sembra aver smorzato, da una parte le velleità locali (soltanto due minuti dopo costruiscono un’azione che poteva innescarsi pericolosamente), e dall’altra rinfocolato l’ingiustizia del risultato subito.

 

L’Usap inserisce Galiano al posto di uno spento Boldrini con compiti non solo offensivi, mentre il Sangimignano risponde sostituendo l’altro Targi con Bassi. Poco dopo anche Rapaj ha finito i suoi compiti con un gran tiro da lontano che accarezza il palo esterno alla destra di Bettini ed entra Bertola, un difensore esterno, a cementare il centrocampo traballante dell’Usap.

 

Ecco il cambio che scompagina la partita a favore degli ospiti. Con un compagno in più accanto e, soprattutto, da lanciare con tutta la sua potenza, atto a contrastare lo spiccato atletismo sangimignanese che, alla lunga, aveva fatto la differenza nell’orientare le sorti del centrocampo, ecco che sale in cattedra Giannini distribuendo con saggezza e precisione tutti i palloni che riesce ad estirpare dai piedi degli avversari, che cominciano a risentire degli sforzi finora prodotti.

 

Caldini tenta di rovesciare una situazione che sta per sfuggire di mano con l’inserimento di Carmusciano al posto di Parigi, ma l’Usap ha oramai preso il sopravvento sulla tre quarti offensiva e si fa vedere sempre più spesso ai limiti dell’area locale.

 

Al 74’ un’azione in dribbling di Galiano viene stoppata fallosamente al limite dell’area. La posizione è molto ghiotta e Fedi si appronta all’esecuzione, ma l’aspettativa è più fremente del tiro che Bettini controlla agevolmente.

 

Tuttavia il Sangimignano non riesce più ad allungarsi come poco prima e all’ennesima palla riconquistata da Giannini, parte il lancio in profondità per Bertola (proprio lui) che sorprende la posizione avanzata di Bruni che è costretto a fermarlo fallosamente.

 

Siamo al 77’ e le torri gialloblù si portano nell’area sangimignanese. Sulla battuta Fedi che arcua una traiettoria ad aggirare la posizione difensiva sulla quale si fionda, in anticipo su tutti, Pogosean fino ad arrivare a toccare, in piena libertà, davanti a Bettini, il pallone in fondo alla rete.

 

Chiaramente il Sangimignano non ci può stare. Si trasferisce istantaneamente, armi e bagagli, nella tre quarti avversaria. Un lancio laterale libera a Gelli lo spazio verso l’area bruciando la guardia di El Azhari che è bravissimo ad inseguire l’avversario senza commettere alcun fallo. Il dieci locale si allunga il pallone in area, non sente il tocco da dietro perché non c’è e, allora, sulla chiusura del centrale opposto gli si tuffa contro in cerca di un rigore che l’arbitro, abile a seguire l’azione da vicino, non concede, comminando l’ammonizione per simulazione al giocatore.

 

Tuttavia il Sangimignano non demorde e con le ultime energie della disperazione comprime l’Usap nella propria tre quarti fino a conquistare una punizione all’altezza delle panchine, in prossimità della fine del lungo recupero concesso dal Sig. Callaioli.

 

Stavolta sono tutti i sangimignanesi ad affollare l’area dell’Usap, portiere Bettini compreso. La battuta di Borgianni è perfetta, abile, arcuata, la palla viene spizzata a centro area da Guarino e si prolunga sulla sinistra dove va a colpire di testa, anche se non pienamente, Bruni stampandola contro la parte superiore della traversa e sul rinvio un altro attaccante locale colpisce, invece del pallone, Castaldo che stava liberando il pericolo, decretando di fatto, con la punizione per l’Usap, il termine di una partita tanto brillante quanto emozionante.

 

Con questa vittoria l’Usap si piazza ad un momentaneo terzo posto in classifica a cinque punti dalla capolista Padovani che sarà di scena a Castellina Scalo proprio nella prossima giornata ad un passo dalla sosta natalizia del campionato.

 

I MIGLIORI:

 

SANGIMIGNANO - GUAZZINI        punti 5

                                  MONTAGNANI    "    3

                                  GUARINO             "    1

                                  BORGIANNI         "    1

USAP                        GIANNINI             "    5

                                  VOLPI                    "   3

                                  ADEMI                   "   1

                                  POGOSEAN         "    1

 

 

 

 

Mariano Rocchetta


News Sale e Pepe Pensieri del Presidente
Campionato Eccellenza Uisp 2018-19 – play-of...
Campionato Eccellenza Uisp 2018-19 – 26ª...
Campionato Eccellenza UISP 2018/2019 – 25&or...
Campionato Provinciale UISP 2018/2019 – 24&o...
Campionato Provinciale UISP 2018/2019 – 22&o...
Campionato Eccellenza UISP 2018/2019– 20&ord...
Campionato Eccellenza UISP 2018/2019 – 19&or...
Campionato “Eccellenza” UISP Provincia...
Campionato 2018/2019 – 17ª giornata &n...
Campionato Eccellenza UISP 2018/2019 – 16&or...
  Campionato Eccellenza UISP 2018/2019&ndash...
Coppa Toscana UISP 2018/2019 - quarti di finale ...
  Campionato Eccellenza UISP 2018/2019&ndash...
  Campionato Eccellenza Uisp 2018-19 –...
Coppa Toscana UISP 2018/2019 dalla Redazione di ...
Coppa Toscana UISP 2018/2019 dalla Redazione di ...
Campionato Eccellenza UISP 2018/2019 – 12&or...
  Campionato Provinciale UISP 2018/2019 &nda...
Coppa Toscana UISP 2018/2019   dalla Redaz...
Campionato Eccellenza UISP 2018/2019– 10&ord...
  Campionato Provinciale UISP 2018/2019 &nda...
Coppa Toscana UISP 2018/2019 – 1ª Giorn...
  Campionato Eccellenza UISP 2018/2019 &ndas...
  Campionato Eccellenza UISP 2018/2019&ndash...
  Campionato Eccellenza UISP 2018/2019 &ndas...
Campionato Eccellenza Provinciale 2018/2019 4&ord...
  Campionato “Eccellenza” UISP P...
  Campionato Eccellenza UISP 2018/2019&ndash...
  Campionato Eccellenza UISP 2018/2019&ndash...
Campionato Eccellenza UISP 2018/2019– 1ª...
USAP - VICO 1-1   I NON VOTI   di Ve...
ANCAIANO - USAP   I NON VOTI   di Ve...
USAP ASD ELE.MAC - CAMPIGLIA 0-0   I NON VO...
usap asd ele.mac - cus siena  6-0   &n...
Shqiperia - Usap 1-2   i non voti   ...
USAP ASD ELEMAC - ASD FOMENTA FC 4-2   I NO...
MOBILI SACCHINI - USAP 1-1   I NON VOTI &n...
UOPINI - USAP   I NON VOTI   di VENC...
USAP - GRACCIANO   I NON VOTI
PADOVANI USAP   I NON VOTI   di Venc...
USAP ASD ELE,MAC - MARCIALLA CITY 1-1   I N...
VICO USAP 0-0 - I NON VOTI   istantanee, fr...
USAP - ANCAIANO  0-0   I NON VOTI &nb...
CAMPIGLIA - USAP 1-2   I NON VOTI   ...
USAP - SANGIMIGNANO   I NON VOTI   D...
IL RITORNO DI  VENCESLAO PISQUINI  ...
libertas tavarnelle - usap asd ele.mac   I ...
CUS SIENA - USAP   del 12/11/2016  ...
USAP - SHQIPERIA   I NON VOTI   di V...
Fomenta-Usap   I NON VOTI   di Balda...
Usap-Mobili Sacchni   Incapacciature, piagn...
Staggia - Usap I NON VOTI Brancolamenti, barcoll...
USAP-UOPINI I NON VOTI Impressioni, sovraimpress...
GRACCIANO-USAP I NON VOTI di Venceslao Pisquini,...
GLI ESAMI NON FINISCONO MAI Voti e giudizi del pr...
GLI ESAMI NON FINISCONO MAI Voti e giudizi del pr...
GLI ESAMI NON FINISCONO MAI Voti e giudizi del pr...
GLI ESAMI NON FINISCONO MAI Voti e giudizi del pr...
GLI ESAMI NON FINISCONO MAI Voti e giudizi del pr...
GLI ESAMI NON FINISCONO MAI Voti e giudizi del pr...
PARLIAMONE CON.....il ricordo del "Capoccio" Ru...
PARLIAMONE CON.....Fabio Mariottini   R...
PARLIAMONE CON.....Francesco Salvi    ...
PARLIAMONE CON.....Fabiano Simi    Rub...
PARLIAMONE CON.....Lorenzo Finetti    ...
PARLIAMONE CON.....Valentina Cameli    ...
PARLIAMONE CON.....Enrico Fornai  Rubrica&nb...
PARLIAMONE CON.....Marco Poli Rubrica quindic...
PARLIAMONE CON.....Simone Viciani Rubrica qui...
PARLIAMONE CON.....Antonio Grillandini Rubric...
PARLIAMONE CON.....Alessia Bellucci Rubrica q...
PARLIAMONE CON.....Giacomo Dei Rubrica quindi...
PARLIAMONE CON.....Francesco Scarpetti Rubric...
PARLIAMONE CON.....Emilio Bruni Rubrica quind...
PARLIAMONE CON.....Franco Celetti Rubrica qui...
PARLIAMONE CON.....Riccardo Tognazzi Rubrica ...
PARLIAMONE CON.....Luciano Zazzeri Rubrica qu...
PARLIAMONE CON.....Marco Vignozzi Rubrica qui...
PARLIAMONE CON......Ivo Tortelli Rubrica quindicin...
PARLIAMONE CON......Luciano Corsi Rubrica qui...
USAP - FIANO 2 - 1Nell'ultima gara amichevole pri...
ANCHE SE ONOREVOLMENTE FINISCE LA STAGIONE DI COPP...
COPPA DI LEGA - ANDATA DEGLI OTTAVI -------------...
Gare: Ancora cinquina per l'Usap, questa volta la...
COPPA TOSCANA: USAP-LA SCALESE 0-5 Rinviata Campi...
Coppe: Sconfitte esterna di misura per Campig...
TORNANO LE COPPE: L'USAP PER PRIMA MARTEDI 23&nbs...
COPPA DI LEGA: IL CAPEZZANA OTTIENE IL LASCIPASSAR...
TORNA LA COPPA DI LEGA Ritorno degli ottavi: Usap...
COPPA DI LEGA: Asd CAPEZZANA - USAP Asd  0 - ...