Logo Usap

USAP - Unione Sportiva Amatoriale Poggibonsi

Articoli

Articoli USAP


Campionato Eccellenza Uisp 2018-19 – 26ª Giornata

 

Usap ASD Elemac – A. S. D. Vico d’Elsa 0-0

 

 

 

Campionato Eccellenza Uisp 2018-19 – 26ª Giornata

 

Usap ASD Elemac – A. S. D. Vico d’Elsa 0-0

 

Castellina Scalo, 13/4/2019

 

USAP ASD Elemac: Volpi, Bertola, Rocchi F.; Pruneti, Damiani (38’ Pogosean), Pucci ; Mouslim (50’ Puccio), Fedi (81’ Rocchi S.), Boldrini, Saine, Rapaj (57’ Metaj).

A disposizione: Romano, Caropreso, Castaldo S., Sanguigni, Coppola .

All. Pellegrino

 

Vico d’Elsa Asd: Andriola, Ciacci, Nesi (69’ Mancini); Bianchi, Neziri, Giubbolini; Miscia (71Panti), Trotta, Nidiaci, Fermi,Cappelli .

All. Funaioli .

 

Arbitro: Sig. Mencarelli di Passignano Terme.

 

 

Note: Cielo coperto con nuvole gonfie e minacciose, ma di acqua non se ne è vista neanche una goccia, tranne quella delle borraccie. Spettatori 38, prima sparuti ma poi condensati. Infortunio a Damiani, l’ultimo lungo-corso dell’Usap, che, molto probabilmente terminerà la carriera non di sua sponte. Il massimo augurio per una pronta ripresa per vita, lavoro ed affetti al grandissimo Daniele. Ammoniti nessuno (e non si tratto di Odisseo, nome d’arte di Ulisse).

Minuto iniziale di raccoglimento per cordogliare la gravissima perdita dell’allenatore Funaioli.

 

 

Al match n. 28 Vico ed Usap si riposarono. Non che lo volesse l’Usap (soprattutto) giacché una vittoria le avrebbe sgombrato ogni e qualsiasi dubbio sul diritto d’accesso ai play-off per contendere un posto per la prossima Coppa Toscana, senza dover dipendere dai risultati provenienti da altri campi. Alla fine ci ha puntato il Vico allorché si è ritrovato pesantemente oppressato dal forcing dei locali che ne ha messo in difficoltà il reparto difensivo, fin lì energicamente diretto dall’accoppiata centrale Giubbolini/Neziri.

 

L’Usap affronta l’incontro con il suo “classico” 4-3-3 di questi ultimi tempi che giostra intorno al regista “civetta” Pruneti atto a mascherare la vera fonte di gioco Saine per le accelerazioni di Mouslim (soprattutto), supportato da un Fedi in forma smagliante, usufruendo del lavoro combattivo e sporco, quanto generoso, di Boldrini per inseguire quegli spazi che il centravanti riesce ad aprire. Un po’ più compassato Rapaj sull’altro versante, ma anche perché preoccupato a non lasciare spazio alle eventuali avanzate di Cappelli, lasciandogli raramente la profondità. In difesa monumentale Pucci coadiuvato dall’ottima prestazione di Damiani a frenare la fantasia di Nidiaci, almeno fino a che il letale infortunio non lo ha tolto di mezzo. Pogosean, suo sostituto, tuttavia non lo fa rimpiangere affatto immettendo, altresì, quella proprietà di palleggio e lancio in profondità che dà più di un aiutino allo sviluppo della manovra. Sulle corsie laterali Bertola e Rocchi la fanno quasi da padroni; il primo con l’irruenza, caparbietà e progressione che ne hanno fatto, quest’anno il titolare quasi indiscusso del ruolo, il secondo attingendo alla sua enorme esperienza soprattutto nel dosare i ritmi fra la fase difensiva e quella propulsiva, riuscenco a non concedere mai il fianco ad un avversario che cambiava ogni quarto d’ora.

 

Il Vico, invece, fa un po’ di conti della serva e, dovendo fare a meno di qualche assente giustificato (squalifiche ed infortuni), preserva tutti gli elementi diffidati per poterli schierare nello spareggio per l’accesso alla Coppa Toscana, essendo già sicuro del passaggio. Pertanto davanti ad un Andriola chiamato a rispondere pesantemente fin dal 1’ minuto (uscita su Boldrini lanciato dietro le linee da un bel servizio di Pruneti) e che ha sbrogliato intricate matasse per tutto l’arco della partita, il corpo del gioco si incentra sulla coppia monumentale centrale al cui collegamento con gli altri reparti viene assegnato Ciacci, capcissimo di smistare palloni a manca e a destra indifferentemente, rallentando ed accelerando i ritmi, senza mai, tuttavia, lasciar scoperto il vano centrale difensivo. Ai suoi lati corrono e rifiatano Trotta (sballottato in qua ed in là fino a trovargli la giusta collocazione) e Bianchi che, anche solo fisicamente, deve coesistere contro la forza propulsiva di Pruneti e proporsi per l’appoggio alle punte. Sui lati le due catene di fascia vedono un versante sinistro molto tetragono poiché Nesi raramente si permette di sopravanzare il lavoro di Fermi, piuttosto che di Miscia (quando vi è spostato), mentre Cappelli è più intraprendente. Gli elementi di attacco si chiudono in mano allorché Nidiaci gigioneggia un po’ troppo con il pallone tra i piedi, mentre appaiono più ariosi con il tramite di passaggio di Miscia, che prova in tutti i ruoli dell’attacco, e, pur tuttavia Volpi non passa proprio un pomeriggio intenso, limitandosi a sbrigare le faccende soltanto su qualche tiro telefonato e centrale.

 

Al 9’ l’Usap si fa vedere di nuovo davanti con il preciso servizio di Fedi per Rapaj, che anticipa netto Cappelli nel suo accentrarsi in area, ma perde il controllo della palla favorendo l’uscita di Andriola.

 

Un minuto dopo Ciacci pesca bene il movimento ad entrare nel campo di Fermi al limite dell’area, ma il suo tiro è troppo affrettato, e abbondantemetne alto.

 

L’Usap si fa pericolosissima al 17’ allorché Damiani, nel riconquistare un pallone, lancia immediatamente Mouslim dietro la linea di Nesi; il marocchino entra abilmente in area dalla fascia e cerca di servire Boldrini liberatosi sul versante opposto, ma il suo passaggio è debole e consente alla difesa di sbrogliare.

 

Al 22’ si rivede ancora Rapaj che raccoglie una media respinta sul vertice sinistro dell’area, ma il suo tiro è sì pronto, ma innocuo per le braccia di Andriola.

 

Al 32’ sale in cattedra Saine con una improvvisa verticalità, concede lo scambio a Mouslim il cui tiro, però, finisce fuori da buona posizione.

 

Al 33’ la milgior occasione del tempo per l’Usap sulle ali di Boldrini che contende e conquista un pallone in contrasto con Giubbolini, si ritrova libero di calciare davanti a Andriola, ma il tiro è centrale ed il portiere, pur corto, respinge; sopravviene in corsa Mouslim che tira a colpo sicuro, ma sbatte contro la mano larga e aperta di un difensore e, nella mischia, successiva, la difesa allontana. L’arbitro lascia proseguire.

 

Al 35’ allenta questo minimo di tensione il Vico con l’azione personale ad accentrarsi di Miscia che tira troppo centralmente per preoccupare Volpi.

 

Al 38’ la partita si ferma per il grave infortunio patito da Damiani, a cui rinnoviamo tutti i migliori auguri per il suo pronto recupero, anche e soprattutto, se non sarà per il calcio giocato.

 

Il quarto d’ora circa di sosta forzata smorza un po’ animi e tensioni. Alla ripresa del gioco la gente non vede l’ora che l’arbitro fischi l’intervallo ed anche il D. G. accondiscende.

 

L’inizio di ripresa (con i soliti effettivi del primo tempo tranne Pogosean) è molto soft. Sembra che le squadre vogliano fare in campo ciò che non hanno fatto fin dal via della partita: studiarsi.

 

Il primo colpo allo stabile cerca di darlo il Vico al 48’ quando Trotta sbuca alle spalle della difesa locale sulla perfetta assistenza di Cappelli, ma non riesce ad agganciare la palla in plastica acrobazia e l’occasione sfuma.

 

Al 50’ Pellegrino si gioca la carta Puccio al posto di uno, stranamente, impreciso Mouslim. L’Usap avanza il suo baricentro di gioco e ciò consente a Saine di avvicinarsi di più all’area avversaria. Non è un caso, pertanto, che il primo tentativo dell’Usap del secondo tempo sia suo con tiro al termine di un spunto personale in verticale che finisce a lato al 55’.

 

Altro cambio per l’Usap al 57’, Metaj per Rapaj, e potenza fisica in aumento per i locali. Il nuovo entrato è volenteroso e intraprendente e non sta un attimo fermo. Nesi comincia a patire la desuetudine a giocare con continuità un congruo numero di minuti.

 

Al 61’ c’è l’ultimo squillo in attacco del Vico, potenzialmente pericoloso, sulla punizione concessa dall’incerto Sig. Mencarelli (decisione ribaltata). Sul traversone che taglia l’area Rocchi anticipa d’un soffio, di testa, l’intervento dietro di lui di Miscia che sarebbe stato, con ogni probabilità, decisivo,

 

Al 64’ Metaj scambia velocemente con Bertola, che ha cominciato a salire prepotentemente già da qualche minuto, lanciandolo sulla profondità di destra. Stavolta il bergamasco azzecca il giusto passaggio nel cuore dell’area dove arriva tutto solo Puccio all’altezza del dischetto del rigore, ma non riesce ad impattare la sfera, anzi, sguisciandola taglia fuori anche l’eventuale intervento di Boldrini dietro di lui.

 

E’ una sorta di “pronti via” per il forcing finale dell’Usap che progressivamente costringe il Vico a rintanarsi nella sua area.

 

Di lì a poco Funaioli cambia ciò che può cambiare fra gli effettivi che stanno patendo la fatica ed entrano prima Mancini per Nesi (sfinito) e poi Panti per Miscia, lasciando in pratica al solo Nidiaci il compito di pungere, eventualmente, i locali nelle ripartenze.

 

Al 72’ si ingenera un contropiede dalle retrovie dell’Usap che mette in moto Metaj sulla fascia destra, il suo servizio sul taglio in area di Puccio, però, è appena sfiorato dal centravanti e Andriola blocca sicuro.

 

Al 74’ è ancora Metaj sugli scudi con un forte diagonale che Andriola respinge oltre la traversa.

 

L’Usap usufruisce di una serie calcolata di calci d’angolo sui quali Andriola si esibisce in tutto il suo repertorio acrobatico di respinte fino a che non riesce ad agguantare l’ultimo, flebile, tentativo di Puccio che non controlla abilmente un centro in piena area (dietro di lui stava arrivando Pruneti con tutto lo specchio della porta aperto), e porre fine al simil-assedio.

 

L’ultima occasione per l’Usap per passare in vantaggio è nei piedi di Saine sulla punizione dal limite (anche questa un po’ regalata), ma Andriola gli dice di no con un bel tuffo sul tiro ad oltrepassare la barriera.

 

All’imbocco del recupero l’Usap farebbe anche un bel gol, di testa di Puccio, ma sul traversone di Boldrini l’attaccante era in fuorigioco.

 

Finale per annotare l’ingresso di Stefano Rocchi al posto di Fedi nel pieno dei quattro minuti di recupero concessi dall’arbitro e partita che sfuma con un risultato finale che, tuttavia, profuma di successo per l’Usap poiché le buone notizie che arrivano dalla vicina Staggia Senese le consentono di passare ai play-off 2018/19, avversario, naturalmente, lo stesso Vico ……. che non sarà quello integro, ma raffazzonato di questo pomeriggio.

 

Appuntamento fra quindici giorni: sabato 27 aprile – destinazione da conoscere.

 

 

I MIGLIORI

 

USAP         PUCCI      Punti    5

                   SAINE          "         3

                   BERTOLA    "        1

                   FEDI              "        1

 

VICO         ANDRIOLA    "       5

                  CIACCI            "      3

                  GIUBBOLINI    "     1

                  NEZIRI             "      1

 

 

Mariano Rocchetta


News Sale e Pepe Pensieri del Presidente
1° TROFEO POST-CAMPIONATO ANNO 2019  ...
1° TROFEO POST-CAMPIONATO ANNO 2019   ...
Campionato Eccellenza Uisp 2018-19 – play-of...
Campionato Eccellenza Uisp 2018-19 – 26ª...
Campionato Eccellenza UISP 2018/2019 – 25&or...
Campionato Provinciale UISP 2018/2019 – 24&o...
Campionato Provinciale UISP 2018/2019 – 22&o...
Campionato Eccellenza UISP 2018/2019– 20&ord...
Campionato Eccellenza UISP 2018/2019 – 19&or...
Campionato “Eccellenza” UISP Provincia...
Campionato 2018/2019 – 17ª giornata &n...
Campionato Eccellenza UISP 2018/2019 – 16&or...
  Campionato Eccellenza UISP 2018/2019&ndash...
Coppa Toscana UISP 2018/2019 - quarti di finale ...
  Campionato Eccellenza UISP 2018/2019&ndash...
  Campionato Eccellenza Uisp 2018-19 –...
Coppa Toscana UISP 2018/2019 dalla Redazione di ...
Coppa Toscana UISP 2018/2019 dalla Redazione di ...
Campionato Eccellenza UISP 2018/2019 – 12&or...
  Campionato Provinciale UISP 2018/2019 &nda...
Coppa Toscana UISP 2018/2019   dalla Redaz...
Campionato Eccellenza UISP 2018/2019– 10&ord...
  Campionato Provinciale UISP 2018/2019 &nda...
Coppa Toscana UISP 2018/2019 – 1ª Giorn...
  Campionato Eccellenza UISP 2018/2019 &ndas...
  Campionato Eccellenza UISP 2018/2019&ndash...
  Campionato Eccellenza UISP 2018/2019 &ndas...
Campionato Eccellenza Provinciale 2018/2019 4&ord...
  Campionato “Eccellenza” UISP P...
  Campionato Eccellenza UISP 2018/2019&ndash...
USAP - VICO 1-1   I NON VOTI   di Ve...
ANCAIANO - USAP   I NON VOTI   di Ve...
USAP ASD ELE.MAC - CAMPIGLIA 0-0   I NON VO...
usap asd ele.mac - cus siena  6-0   &n...
Shqiperia - Usap 1-2   i non voti   ...
USAP ASD ELEMAC - ASD FOMENTA FC 4-2   I NO...
MOBILI SACCHINI - USAP 1-1   I NON VOTI &n...
UOPINI - USAP   I NON VOTI   di VENC...
USAP - GRACCIANO   I NON VOTI
PADOVANI USAP   I NON VOTI   di Venc...
USAP ASD ELE,MAC - MARCIALLA CITY 1-1   I N...
VICO USAP 0-0 - I NON VOTI   istantanee, fr...
USAP - ANCAIANO  0-0   I NON VOTI &nb...
CAMPIGLIA - USAP 1-2   I NON VOTI   ...
USAP - SANGIMIGNANO   I NON VOTI   D...
IL RITORNO DI  VENCESLAO PISQUINI  ...
libertas tavarnelle - usap asd ele.mac   I ...
CUS SIENA - USAP   del 12/11/2016  ...
USAP - SHQIPERIA   I NON VOTI   di V...
Fomenta-Usap   I NON VOTI   di Balda...
Usap-Mobili Sacchni   Incapacciature, piagn...
Staggia - Usap I NON VOTI Brancolamenti, barcoll...
USAP-UOPINI I NON VOTI Impressioni, sovraimpress...
GRACCIANO-USAP I NON VOTI di Venceslao Pisquini,...
GLI ESAMI NON FINISCONO MAI Voti e giudizi del pr...
GLI ESAMI NON FINISCONO MAI Voti e giudizi del pr...
GLI ESAMI NON FINISCONO MAI Voti e giudizi del pr...
GLI ESAMI NON FINISCONO MAI Voti e giudizi del pr...
GLI ESAMI NON FINISCONO MAI Voti e giudizi del pr...
GLI ESAMI NON FINISCONO MAI Voti e giudizi del pr...
PARLIAMONE CON.....il ricordo del "Capoccio" Ru...
PARLIAMONE CON.....Fabio Mariottini   R...
PARLIAMONE CON.....Francesco Salvi    ...
PARLIAMONE CON.....Fabiano Simi    Rub...
PARLIAMONE CON.....Lorenzo Finetti    ...
PARLIAMONE CON.....Valentina Cameli    ...
PARLIAMONE CON.....Enrico Fornai  Rubrica&nb...
PARLIAMONE CON.....Marco Poli Rubrica quindic...
PARLIAMONE CON.....Simone Viciani Rubrica qui...
PARLIAMONE CON.....Antonio Grillandini Rubric...
PARLIAMONE CON.....Alessia Bellucci Rubrica q...
PARLIAMONE CON.....Giacomo Dei Rubrica quindi...
PARLIAMONE CON.....Francesco Scarpetti Rubric...
PARLIAMONE CON.....Emilio Bruni Rubrica quind...
PARLIAMONE CON.....Franco Celetti Rubrica qui...
PARLIAMONE CON.....Riccardo Tognazzi Rubrica ...
PARLIAMONE CON.....Luciano Zazzeri Rubrica qu...
PARLIAMONE CON.....Marco Vignozzi Rubrica qui...
PARLIAMONE CON......Ivo Tortelli Rubrica quindicin...
PARLIAMONE CON......Luciano Corsi Rubrica qui...
USAP - FIANO 2 - 1Nell'ultima gara amichevole pri...
ANCHE SE ONOREVOLMENTE FINISCE LA STAGIONE DI COPP...
COPPA DI LEGA - ANDATA DEGLI OTTAVI -------------...
Gare: Ancora cinquina per l'Usap, questa volta la...
COPPA TOSCANA: USAP-LA SCALESE 0-5 Rinviata Campi...
Coppe: Sconfitte esterna di misura per Campig...
TORNANO LE COPPE: L'USAP PER PRIMA MARTEDI 23&nbs...
COPPA DI LEGA: IL CAPEZZANA OTTIENE IL LASCIPASSAR...
TORNA LA COPPA DI LEGA Ritorno degli ottavi: Usap...
COPPA DI LEGA: Asd CAPEZZANA - USAP Asd  0 - ...